1. Pagina iniziale
  2. Quale ombrellone fa al caso mio?
Ombrelloni

Guida agli ombrelloni: ecco l'ombrellone che fa per te

3. maggio 2022

A qualcuno piace caldo... ma non a tutti. Per questo abbiamo l'ombrellone adatto per ogni esigenza.

La vera forza del sole e le molteplici possibilità di sfruttarla saranno al centro delle «Giornate del sole» che si terranno dal 13 al 22 maggio. Durante queste giornate, privati, comuni e imprese si adoperano per presentare le possibilità offerte attualmente dall'energia solare.

Presenzierà anche Micasa con i suoi ombrelloni dotati di lampade solari a LED che permettono non solo di proteggersi dal sole durante il giorno, ma anche di aver luce durante la notte. Ti mostriamo quale tipo di ombrellone si addice al tuo balcone o al tuo giardino.


Ombrellone tradizionale

Il classico ombrellone con palo centrale funziona come un normale parapioggia. Vale a dire che si apre spingendo verso l'alto il cilindro di scorrimento cui sono collegate le stecche finché non si blocca. Il peso dell'ombrellone è proporzionale alla sua dimensione. Per questo i modelli più grandi sono muniti di un argano a manovella con fune metallica per aprirli e chiuderli. La struttura è generalmente in legno o metallo.

 

Buono a sapersi:

  • in caso di forte vento chiudere immediatamente l'ombrellone;
  • il palo dell'ombrellone dovrebbe poter girare nel supporto;
  • uno snodo nella parte superiore permette di orientare comodamente l'ombrellone nella direzione del sole anche quando quest'ultimo è basso.

 

A proposito delle giornate del sole e dell'energia solare: per piacevoli serate all'aperto abbiamo anche ombrelloni a palo centrale dotati di illuminazione LED solare, ad esempio l'ombrellone ZYPERN.


Ombrellone a braccio libero

Il vantaggio degli ombrelloni a braccio libero è che il palo non è al centro e quindi non disturba. Il cappello pende infatti lateralmente dal braccio. A seconda della configurazione esterna, questo fatto può rappresentare un notevole vantaggio visto che sdraio e tavoli possono essere collocati direttamente sotto l'ombrellone.

 

Buono a sapersi:

  • quasi sempre dotato di argano a manovella per aprirlo;
  • più suscettibile al vento rispetto agli ombrelloni a palo centrale;
  • richiede una base pesante, per es. lastre in granito o cemento;
  • per ridurre la pressione del vento e garantire maggiore stabilità, i modelli di grandi dimensioni dovrebbero disporre di un'apertura che lasci passare il vento;
  • anche in questo caso l'ombrellone va chiuso non appena si preannuncia una tempesta.

Ombrellone per il balcone

 In giardino o sulla terrazza di solito c'è posto a sufficienza per un ombrellone, sul balcone invece lo spazio disponibile è spesso limitato. È quindi importante sfruttarlo al meglio.

A tale scopo si addicono soprattutto tre tipi di ombrellone.

 

  • Mezzi ombrelloni: richiedono poco spazio e si possono collocare direttamente contro la parete. Raggi di sole fastidiosi? Nessun problema, grazie al posizionamento a filo.
  • Ombrellone a sospensione: disponibile anche in piccole dimensioni e dotato di supporto laterale, si addice perfettamente al balcone.
  • Supporto a parete: la soluzione ideale per il balcone è sicuramente l'ombrellone a parete. Privo di base e palo centrale, l'ombrellone si fissa direttamente alla parete. Sono consigliabili modelli con braccio orientabile e snodo per inclinare l'ombrellone a seconda della posizione del sole.

Ombrelloni portatili

 Per tutti coloro che desiderano godersi le belle giornate estive all'aperto, in campeggio, al lago o a un festival, piccoli e maneggevoli ombrelloni sono quello che ci vuole. Questi ombrelloni si distinguono per le piccole dimensioni, sono compatti e leggeri, ideali per essere trasportati e dispongono di una pratica punta per fissarli nel terreno.


E last but not least: gli accessori giusti

  • Base pesante e stabile per ombrellone
    La dimensione va scelta a seconda del modello. Se per i modelli piccoli è sufficiente una base in materia sintetica riempibile con sabbia o acqua, per i modelli più grandi, e soprattutto per una maggiore stabilità e resistenza al vento, è consigliabile una base in cemento o pietra.
  • Base con rotelle
    Se la tua terrazza ha un pavimento delicato, ti conviene optare per una base dotata di rotelle. Il vantaggio: l'ombrellone può essere spostato facilmente a seconda della posizione del sole senza causare graffi.
  • Gli ombrelloni a sospensione dovrebbero essere fissati con 8 comuni lastre in pietra.
     
  • Pratica fodera di protezione
    Solida, impermeabile e resistente alle intemperie: questa fodera protegge efficacemente non solo da vento e intemperie, ma anche dai raggi ultravioletti.

Consiglio: non risparmiare sulla protezione solare

Più caro significa migliore? In questo caso sì: gli ombrelloni più costosi vantano infatti materiali di migliore qualità e offrono quindi una maggiore protezione dal sole. A seconda del modello, la stoffa può essere di lino, cotone o fibre sintetiche che non richiedono particolari cure. Come per le creme solari, anche per gli ombrelloni è indicato il fattore di protezione solare. Per andare sul sicuro scegline con «UPF 50+». Le stoffe pregiate sono tessute a trama fitta e rivestite, pertanto offrono una migliore protezione dai raggi UV.

Potrebbe interessarti anche

Sole, giunchi e tanto altro: le tendenze per l'estate

Motivi con giunchi, tonalità sbiadite di blu e di verde e tantissimo comfort: ecco le tendenze d'arredo che quest'estate caratterizzeranno ogni giardino e ogni balcone.

Goditi la serata in stile lounge

Mettersi comodi e staccare la spina: nelle tiepide serate estive non c'è niente di più bello che rilassarsi in stile lounge dopo una giornata pesante.
Teaser Outdoor sostenibili

Mobili da giardino sostenibili per un mondo più bello

Ci sono sempre più mobili realizzati con materiali usati. Dai rifiuti di plastica nascono ad esempio pezzi unici che, oltre ad essere belli, rispettano anche l'ambiente.