Le nostre diverse varietà di legno

Un prodotto naturale versatile

Un materiale naturale come il legno migliora il clima interno e rende molto accogliente ogni ambiente. Ma proprio come non c'è albero uguale a un altro, così le molteplici varietà di legno sono molto diverse tra loro, non solo in quanto a durezza e resistenza, ma anche in quanto a venatura e struttura. Più la struttura del legno è vivace, più rustico e naturale risulterà un mobile in legno. Su questa pagina presentiamo le singole varietà di legno con le loro caratteristiche. Potrai così fare un confronto diretto per scegliere il tuo nuovo mobile in legno.


La quercia palustre

La quercia palustre, albero dal legno duro, cresce nell'America nord-orientale. Al contrario di quanto sembrerebbe indicare il nome, non cresce nelle paludi, ma in aree umide e stagionalmente inondate. Il suo legno si caratterizza per:

  • Una venatura accentuata nonché incrinature, macchie di colore e rami robusti. Si caratterizza inoltre per la sua tipica struttura grossa e marcata e per la superficie irregolare.

 


La quercia selvatica

«Quercia selvatica» in effetti è una denominazione comprendente diverse varietà di legno di quercia. Per questo diversi pezzi di quercia selvatica possono risultare molto diversi fra loro. Il legno di quercia è un legno duro e vive quindi molto a lungo. La quercia selvatica si caratterizza per:

  • rami disposti regolarmente, una venatura ben visibile e, in confronto alla quercia palustre, una superficie "più ordinata". Vi sono inoltre delle macchie naturali di colore e piccole incrinature nella direzione della venatura.

Il noce

Si definisce noce il legno pregiato e prezioso dell'omonimo albero. Sia il noce europeo sia quello americano fanno parte degli alberi a legno duro. Il noce si caratterizza per:

  • Il colore scuro, quasi nero-marrone, e una venatura discreta ma interessante, nonché una tessitura "a nuvola" con rami in formazione regolare.

L'abete rosso

L'abete rosso è l'unico abete nel nostro assortimento ma costituisce circa la metà del nostro patrimonio boschivo. Fa parte dei legni teneri. L'abete rosso si caratterizza per:

  • Il legno leggero, economico, morbido dai rami scuri e la forte tendenza alle incrinature. L'abete rosso irradia calore e intimità, oltre a un odore di resina.